_______________ ENERGIA DALLE PIANTE

JOLIBA, Associazione,Progetti, Sviluppo, Sostenibile, Africa, Mali, Burkina Faso, Turismo Responsabile, Sostegno a distanza,Bomboniere solidali, Artigianato africanoLa Jatropha curcas è una pianta tropicale che riesce a crescere in terreni semi-aridi e in presenza di scarse precipitazioni (600 mm/anno). Le sue caratteristiche la rendono spesso impiegata in progetti di lotta alla desertificazione e all'erosione. I frutti della Jatropha non sono commestibili per l'uomo e per gli animali: per questo nei villaggi la pianta è spesso coltivata intorno ai campi come siepi di difesa per proteggere le colture dagli animali.

Spremendo i semi di jatropha, si ricava un olio che - dopo un semplice filtraggio - può essere usato nei motori diesel come biocarburante, con un impatto zero in termini di emissioni di anidride carbonica.

JOLIBA, Associazione,Progetti, Sviluppo, Sostenibile, Africa, Mali, Burkina Faso, Turismo Responsabile, Sostegno a distanza,Bomboniere solidali, Artigianato africano

Per sperimentare questa coltivazione abbiamo acquistato un terreno vicino a Kati, un terreno particolarmente roccioso, non adatto allo sfruttamento agricolo... e ci stiamo provando.
Prima operazione è stata quella di raccogliere i semi di Jatropha e creare un piccolo vivaio per la nascita delle piantine...

JOLIBA, Associazione,Progetti, Sviluppo, Sostenibile, Africa, Mali, Burkina Faso, Turismo Responsabile, Sostegno a distanza,Bomboniere solidali, Artigianato africano   JOLIBA, Associazione,Progetti, Sviluppo, Sostenibile, Africa, Mali, Burkina Faso, Turismo Responsabile, Sostegno a distanza,Bomboniere solidali, Artigianato africano

Durante la stagione delle piogge le piantine sono state messe a dimora... l'unico problema è che quest'anno ha piovuto veramente poco... stiamo quindi innaffiando tre volte la settimana... speriamo!
Purtroppo però quello della poca pioggia è un problema non solo per la nostra Jatropha, ma soprattutto per i raccolti di riso e miglio che risultano insufficenti a soddisfare il fabbisogno alimentare del prossimo anno...


  PROGETTI DI SVILUPPO
SCUOLA COMUNITARIA A FEYA
DISPENSARIO MEDICO A FEYA
POZZO A KOUNDOUGOU
SCUOLA PER L'INFANZIA JOLIBA
ENERGIA DALLE PIANTE
PAVIMENTAZIONE STRADE
  DONNE D'AFRICA
  TURISMO RESPONSABILE
  JOLI - BOUTIQUE


NOVITA' DAL CANTIERE

Le piantine stanno crescendo ed è arrivato il momento di trovare una persona che se ne prenda cura:
nei prossimi giorni verrà scavato un pozzo (grazie all'aiuto di Solo e Ousmane) verranno fabbricati i mattoni di fango (banko) e verrà costruita la casa che ospiterà la famiglia del custode... 

I LAVORI PER IL POZZO SONO GIA' INIZIATI E ULTIMATI...

JOLIBA, Associazione,Progetti, Sviluppo, Sostenibile, Africa, Mali, Burkina Faso, Turismo Responsabile, Sostegno a distanza,Bomboniere solidali, Artigianato africano

JOLIBA, Associazione,Progetti, Sviluppo, Sostenibile, Africa, Mali, Burkina Faso, Turismo Responsabile, Sostegno a distanza,Bomboniere solidali, Artigianato africano

ANCHE I MATTONI SONO PRONTI...

JOLIBA, Associazione,Progetti, Sviluppo, Sostenibile, Africa, Mali, Burkina Faso, Turismo Responsabile, Sostegno a distanza,Bomboniere solidali, Artigianato africano

JOLIBA, Associazione,Progetti, Sviluppo, Sostenibile, Africa, Mali, Burkina Faso, Turismo Responsabile, Sostegno a distanza,Bomboniere solidali, Artigianato africano

I VANTAGGI DELLA COLTIVAZIONE DI JATROPHA

CRESCE SU TERRENI ARIDI
non "ruba" terreno ad altri tipi di coltivazioni, e non richiede utilizzo di fertilizzanti o concimi chimici; addirittura sembra che la sua coltivazione su terreni aridi li trasformi in terreni parzialmente coltivabili anche per altre colture;

IL FRUTTO E' DI PER SE TOSSICO
il suo utilizzo come combustibile non sotrrae risorse alimentari e non comporta quindi un aumento del loro prezzo; inoltre per questo motivo la pianta non è soggetta all'attacco di parassiti, e non richiede l'utilizzo di pesticidi;

IL SUO RENDIMENTO E' BUONO
ca. 1500-1900 litri per ettaro per anno, contro i 450 l/ha/a della soja, i 950 l/ha/a del girasole e i 1200 l/ha/a della colza (ma molto meno, ad esempio dei 7000 l/ha/a dell'olio di palma); il sito web del progetto a Mbinga (in Tanzania)
riporta in realtà 700 l/ha/a;

DIVERSE POSSIBILITA' DI UTILIZZO
oltre all'utilizzo come biocarburante (ad esempio, per far funzionare veicoli in dotazione al villaggio, o piccoli generatori per azionare pompe o altro eventuale macchinario), l'olio ricavato dai semi della pianta può essere utilizzato per fare sapone o come combustibile per le lampade; le foglie vengono inoltre giàutilizzate per fare decotti medicinali (tutti prodotti che si possono vendere, sia a livello locale come pure attraverso i canali del commercio equo); inoltre è stato dimostrato che la linfa ha proprietà antibiotiche contro diversi batteri; infine, il residuo della spremitura dei noccioli può essere utilizzato come lubrificante naturale.